Bosco del Cugnolo – Torre di Palme (FM)

A Torre di Palme, paesino affacciato sul mare che da solo vale una visita (anche grazie al panorama mozzafiato dal balcone della piazzetta), si può partire per una bella passeggiata, lungo un sentiero di circa 2 chilometri attraverso il Bosco del Cugnolo, un raro esempio di macchia mediterranea riconosciuto “Area Floristica Protetta”. Qui, anche se il CAI ha dotato tutto il percorso di staccionate e passerelle, i passeggini non girano proprio comodamente quindi è necessario uno zaino per i più piccoli, scarpe comode e abiti adatti! Non è un percorso complicato ma se alla fine del sentiero vorrete esplorare la famosa “Grotta degli amanti”, c’è da arrampicarsi un po’! La storia della Grotta la conosco bene, nel 2011 ho collaborato alla commemorazione della morte dei due innamorati di Torre di Palme, Antonio e Laurina, che nel 1911 in piena guerra libica qui si rifugiarono per qualche giorno prima di essere scoperti e prima di prendere una tragica decisione. Si avvicina San Valentino, e questa è una commovente storia che si può raccontare ai più grandi.

La storia vera della grotta degli amanti, 2011

Antonio e Laurina erano giovanissimi, lui era stato chiamato alle armi e lei era una ragazza sveglia e innamorata, tanto che, si racconta, da analfabeta in poche settimane imparò a scrivere per poter comunicare con il suo amore lontano. In occasione di una breve licenza, Antonio andò a trovare Laurina per pochissime ore, al termine delle quali Laurina volle riaccompagnarlo alla stazione di Pedaso a prendere il treno che lo avrebbe condotto ad Ascoli, a cui non arrivarono mai: si rifugiarono nella grotta naturale del bosco, conosciuta dagli abitanti di Torre di Palme ma in quel periodo non utilizzata perché era inverno. Lì rimasero nascosti finché il padre di lui non li trovò, pregandoli di rientrare: i ragazzi temporeggiarono, fecero allontanare il genitore e presero un’amara decisione: si gettarono, legati insieme, dal fosso di San Filippo, poco lontano. Laurina morì, Antonio sopravvisse fino all’anno successivo e subì addirittura un processo perché creduto colpevole di aver istigato al suicidio la fidanzatina. Per tanto tempo la storia fu motivo di vergogna e non fu raccontata, ma ancora oggi vive nei ricordi dei nipoti e degli eredi dei due innamorati.

Sentiero del Bosco del Cugnolo

Sentiero del Bosco del Cugnolo

Raggiungere Torre di Palme dalla Nazionale Adriatica e parcheggiare prima di arrivare in centro. In una strada traversa prima di arrivare in paese sulla destra parte il sentiero del Bosco del Cugnolo, segnalato da cartellonistica stradale.