L’orto botanico “Carmela Cortini” con i bambini – Camerino (MC)

Orto Botanico “Camela Cortini”

Per chi ama la natura e tutto ciò che è verde, Camerino offre anche un meraviglioso Orto botanico. Istituito nel 1828 dal prof. Ottaviani, docente di Botanica alla facoltà di Medicina, nel 2008 è stato intitolato alla Prof. Carmela Cortini, docente dell’Università di Camerino.

Schermata 2015-04-24 alle 11.40.02

Nonostante le piccole dimensioni presenta  una cospicua varietà di ambienti con più di 1000 specie disposte su terrazze. Nel 2012 è stato insignito del titolo di Formazione Vegetale Monumentale per via della presenza di alberi secolari che risalgono alla sua fondazione, come ad esempio il Ginkgo Biloba alto 38 m, il più alto della Regione Marche  oppure il Tasso, chiamato anche l’albero della morte per via della tossicità dei semi, nonostante abbiano una parte commestibile.

Schermata 2015-04-24 alle 11.40.58

L’orto vanta anche un settore di piante officinali, spontanee, ornamentali. Tra queste protagoniste sono una serie di piante tintorie che permettono l’estrazione dei pigmenti, usati come colori per le attività didattiche.

Per gli appassionati di serie TV: l’Orto conserva anche un  maestoso esemplare di Glicine il cui nome scientifico, Wisteria Sinensis, è stato scelto dagli autori della famosa serie TV, “Desperate Housewife” per l’assonanza con la parola inglese “Mistery”. Il Glicine infatti ha caretterizzato le case del quartiere immaginario di Wisteria Lane.

Schermata 2015-04-24 alle 11.40.26

Il glicine “Wisteria Sinensis”

Rosetta, la cometa e i segreti del cosmo

Volete fare un’esperienza “spaziale”?  Rosetta fa al caso vostro….

Schermata 2015-04-24 alle 11.41.59

A Camerino fino a Giugno 2015, potrete visitare la mostra temporanea dedicata alle attività della sonda spaziale Rosetta, che dal 2014 segue il percorso di una cometa che sta per avvicinarsi al Sole.   

La mostra, attraverso pannelli interattivi, filmati, applicazioni multimediali e alle informazioni fornite dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA), racconterà questa avventura spaziale unica. Tutti gli appassionati di scienze potranno capire il funzionamento della sonda, dal primo scatto fotografico (foto) della cometa all’analisi delle sue componenti.

Non ci crederete, ma scoprirete anche i segreti dei supereroi!!!!

Schermata 2015-04-24 alle 11.41.40

www.polomuseale.unicam.it

Testo e foto a cura di ©Irene Mancini e ©Silvia Concetti