Scoprire Canfaito con i bambini tutto l’anno

Canfaito è un grande parco, tra i più importanti delle Marche, in cui si estende per molti ettari una faggeta di alberi secolari, tra cui il faggio più vecchio di tutta la regione.

Qui si aprono molti facili sentieri, facilmente percorribili ma non sempre con il passeggino, per cui vi consigliamo di portare i bimbi piccoli in fascia e di lasciare in auto il passeggino (potete sempre recuperarlo alla fine della passeggiata dal vicino parcheggio).

In questa facile escursione ci hanno accompagnato Luca e Lucia, dell’associazione Con in faccia un po’ di sole, se volete informarvi sui prossimi appuntamenti dedicati alle famiglie, seguite la pagina Facebook Le Marche con i bambini!

All’ombra dei faggi

Come arrivare a Canfaito

Arrivati a San Severino Marche, prendete la direzione per Elcito, piccolo paesino arroccato quasi completamente restaurato e situato poco lontano dalla faggeta. Superato il paese, ad una altitudine di circa 1000 metri vi troverete a Canfaito, praticamente in montagna senza aver fatto quasi nessuna fatica.

Una passeggiata facile intorno alla faggeta

Le regole del parco di Canfaito

Campeggio

Attenzione! Non è possibile campeggiare liberamente all’interno della riserva. Nella vicina località di Pian dell’Elmo potete trovare nel periodo estivo un’area campeggio autorizzata (chiamare 3479350637 oppure consultate il sito ufficiale della Riserva di Canfaito e Monte San Vicino)

Il panorama del parco

Dove mangiare

All’interno del parco potete allestire il vostro Picnic con delle tovaglie o delle sedie che però dovrete portare da casa; il parco è attrezzato con due aree barbecue in cui potrete arrostire il vostro pranzo accertandovi di lasciare pulito per chi verrà dopo di voi. Se avete necessità troverete anche un bagno pubblico. Non ci sono punti ristoro, né bar nelle vicinanze ma potete tornare ad Elcito dove troverete “Il cantuccio“, un piccolo locale attrezzato per i panini e il caffè, con servizi igienici.

Picnic nella faggeta

Il faggio più vecchio delle Marche

Lungo il sentiero principale, con un tronco di oltre 6 metri di diametro, si staglia in tutto il suo splendore il faggio più antico delle Marche, con oltre 500 anni di vita e una chioma enorme.

Un faggio vecchio di 500 anni

Estate a Canfaito

L’estate a Canfaito può essere un grande sollievo quando fuori la temperatura si alza troppo, sotto questi faggi secolari troverete sempre fresco e l’abbraccio verdissimo della natura. Abbiamo giocato con le fate e con gli gnomi, provando ad immaginare quali fossero le loro casette tra gli alberi e i loro percorsi preferiti. Ci sono grandi alberi cavi in cui entrare e nascondersi o trasformarlo in un castello incantato.

Le Marche con i bambini a Canfaito

Lucia e Tommaso discutono di fotografia

Foliage

D’autunno la faggeta di Canfaito è ancora più magica: i colori risplendono con tutte le variabili del rosso e dell’oro e il terreno si ricopre di un mantello di foglie soffice e coloratissimo.

Parcheggio

Appena si arriva alla riserva troverete subito un comodo parcheggio dove poter lasciare l’auto e poi entrare nella faggeta. Portate con voi sacchetti per l’immondizia perché non troverete punti di raccolta nel parco (gli animali potrebbero di notte rovesciare e mangiare dai bidoni).

Nei dintorni di Canfaito: Elcito

Arrivando a Canfaito oppure al ritorno dalla vostra visita, non perdete l’occasione di visitare Elcito, un paesino arroccato su un cocuzzolo dal panorama meraviglioso. Il paese si rianima con il turismo del periodo estivo, ma conta pochissimi abitanti!

Il panorama da Elcito

Un po’ di storia

I vicini paesi di Braccano, Valdiola e Chigiano sono tristemente famosi per la resistenza e il coraggio dei locali, del parroco Don Enrico Pocognoni e del Capitano Salvatore Valerio, uccisi dai soldati nazi-fascisti nel 1944.

www.riservamontesanvicino.it